Contatti
Telefono: 0583 391194
E-mail: info@dpingegneria.com

Lavori di straordinaria manutenzione alla rete di smaltimento delle acque

PROGETTO

Lavori di straordinaria manutenzione alla rete di smaltimento delle acque meteoriche e superficiali, in località Fornoli, nel Comune di Bagni di Lucca – Progetto Definitivo

COMMITTENTE

Comune di Bagni di Lucca

IMPORTO DEI LAVORI

1’893’057,60 €

DATA

2014

Per incarico ricevuto dal Comune di Bagni di Lucca, si è proceduto all’elaborazione del progetto definitivo degli interventi di straordinaria manutenzione delle reti di smaltimento delle acque meteoriche nella frazione di Fornoli nelle zone che, negli ultimi anni, hanno presentato notevoli e ripetuti disagi per la popolazione per effetto di una rete idraulica dimostratasi inadeguata a fronte di piogge particolarmente intense.

L’intervento in oggetto è relativo alla sistemazione idraulica di tre aree che presentano fenomeni di esondazione e/o allagamento durante i fenomeni piovosi intensi e precisamente:

  1. il solco Pontanacce crea notevoli problemi nella zona di inizio del suo tombamento sia per l’ostacolo che si viene a creare con il trasporto solido di materiale di matrice vegetale sia per la sezione inadeguata (sezione circolare di diametro 1000 mm) rispetto alle portate d’acqua durante gli eventi più gravosi. L’esondazione dall’imbocco porta conseguentemente notevoli problemi alle abitazioni che si trovano ai lati del percorso che l’acqua intraprende fuori dalla sua sede naturale. In corrispondenza di intersezione della Strada Prov.le n.445 con via Papa Giovanni XXIII , il solco Pontanacce (in quel tratto tombato) nell’attraversamento della Strada Provinciale suddetta non trova libero deflusso nel tratto di valle per molteplici ragioni (sezione inadeguata, cambi di pendenza e direzione, interazione con la linea delle acque miste di fognatura ecc) e fuoriesce dalla griglia posta nella sua prossimità allagando in maniera cospicua la sede stradale e conseguentemente le abitazione vicine. Il tracciato attuale, infatti, risulta particolarmente tortuoso tra le abitazioni con probabili riduzioni di sezione lungo lo stesso e la portata d’acqua che arriva da monte risulta decisamente eccessiva per la condotta esistente.

  2. la zona di Cafaggio, nella zona più a sud, è dotata di un sistema di raccolta e smaltimento delle acque inadeguato e durante i fenomeni più intensi risulta allagata producendo notevoli problemi ai locali più bassi delle abitazioni poste ai lati della strada.

  3. la zona posta in corrispondenza del campo da calcio di Fornoli risulta asservita da una condotta di fognatura mista e una bianca che per vari motivi (mancanza di pozzetti, sezione della tubazione, ecc) risulta inefficiente e si creano notevoli allagamenti durante i fenomeni piovosi.

La progettazione ha lo scopo di risolvere le problematiche evidenziate mediante la creazione di due nuove sistemi idraulici dimensionati per eventi piovosi eccezonali che hanno un periodo di ritorno di 200 anni.

foto-1