Contatti
Telefono: 0583 391194
E-mail: info@dpingegneria.com

Opere di consolidamento argine fiume Serchio tra Ponte S. Pietro e Contesora

PROGETTO

Opere di consolidamento e adeguamento geometrico argine destro fiume Serchio tratto compreso tra Ponte S. Pietro e confluenza torrente Contesora – Perizia in diminuzione migliorativa

COMMITTENTE

Del Debbio s.p.a.

IMPORTO DEI LAVORI

4’300’000,00 €

DATA

2010

La progettazione ha riguardato una variante migliorativa proposta per conto dall’impresa aggiudicatrice dell’appalto all’Amministrazione Provinciale.

Il progetto esecutivo prevedeva la realizzazione di una serie d’interventi volti all’adeguamento strutturale delle arginature del fiume Serchio nel tratto compreso tra Ponte San Pietro e la confluenza del Torrente Contesora. Gli interventi si sono resi necessari a seguito degli eventi alluvionali del dicembre del 2009 che hanno causato la rottura arginale in due diversi punti del tratto interessato.

L’intervento ha riguardato un tratto di argine della lunghezza di circa 1200 m. Il progetto esecutivo prevedeva essenzialmente due tipologie d’intervento: per un primo tratto che va dal ponte sulla via Sarzanese sino ai locali del complesso “ex Casina Rossa” la realizzazione di un muro di contenimento a tenuta idraulica, per la restante parte la realizzazione di un palancolato metallico.

In particolare il muro di contenimento a tenuta idraulica era stato progettato con fondazioni profonde, ottenute attraverso l’infissione di micropali sulla suola di fondazione. Alla base del muro di sostegno, era inoltre prevista inoltre la realizzazione di un diaframma a tenuta idraulica. In fase di progettazione, tenuto anche conto della difficoltà di eseguire il diaframma e di realizzare i micropali è stato proposto e accettato dall’Amministrazione di sostituire il diaframma con un setto avente sia la funzione strutturale di impedire lo scorrimento sia la funzione idraulica di garantire la tenuta idraulica dell’area di golena.

In questo modo sono stati ottenuti benefici in termini di:

    1. Minori demolizioni degli argini esistenti a scopo di protezione idraulica

    2. Aumento della velocità di esecuzione dell’intervento

    3. Diminuzione dei costi di esecuzione

    4. Assenza d’indebolimenti nel setto dovuti ai micropali e quindi miglior tenuta idraulica.

12

13

dscn0854

dscn1036

dscn1273

img_0652